Negozio prodotti
Carrello

CanapaCity.it è il portale ed e-commerce per collezionisti di inflorescenze. Dove puoi trovare la migliore qualità e varietà, in tutte le città d’Italia.

Corso Garibaldi 66, Salerno, 84123 Cel / Whatsapp: +39 377 372 3052

Cel. / Whatsapp: +39 377 372 3052

[A SALERNO] SPEDIZIONI IN GIORNATA PER 3€. GRATIS PER IMPORTI SUPERIORI A 100€.

CanapaCity.it

  /  cannabis sativa   /  Canapa Legale o Cannabis una pianta miracolosa

Canapa Legale o Cannabis una pianta miracolosa

La Canapa Legale o Cannabis Sativa L. è costituita da foglie verdi a sette punte, è una pianta robusta ed alta da 3 a 6 metri.

Adatta alla coltivazione naturale, senza uso di pesticidi o altri agenti chimici, inoltre assorbe ingenti quantità di CO2 dall’ambiente ed è in grado di depurare i terreni dagli agenti tossici se presenti.

Cresce rapidamente, in 120 giorni completa il suo ciclo di vita, lasciando spazio ad altre colture.

Si tratta di una pianta versatile, utilizzabile in ogni settore, ed ha proprietà economiche, nutrizionali e mediche senza eguali.

“Della canapa non si butta via niente, pianta dagli oltre 50.000 usi”

Si pensi che con essa è possibile realizzare:

  • Tessuti: La canapa è la fibra naturale più lunga e più durevole, antibatterica e resistente ai raggi UV. Con tale materiale sin dall’antichità venivano realizzate corde, reti, vele, tessuti per qualsiasi tipologia d’uso. La canapa era considerata in ambito marinaio “La regina delle corde” per la sua qualità e resistenza superiore.
  • Carta: La canapa contiene in percentuali il 70% di cellulosa, rispetto agli alberi che hanno solo il 30% di cellulosa. Per la stessa quantità di cellulosa di 1 ettaro di canapa, servono oltre 4 ettari di alberi.
    Inoltre la canapa cresce in 5 mesi e gli alberi in 20 anni.
    Per non parlare dell’impatto ambientale che avviene quando disboscano intere aree di alberi rispetto alla gestione di un campo di canapa.
  • Agricoltura: La canapa è una pianta forte, in grado di adattarsi a qualsiasi clima ed umidità, non necessita di pesticidi e la coltivazione può avvenire in maniera del tutto naturale. Inoltre assorbe ingenti quantità di CO2 dall’ambiente ed è fitodepurante e protettiva per i terreni.
  • Combustibili: L’olio di semi di canapa è facilmente ottenibile grazie alle velocità di crescita della pianta, al ristretto spazio da gestire per le coltivazioni ed è il 95% più pulito rispetto ai combustibili fossili attualmente in uso. Al suo interno non contiene metalli o altre sostanze tossiche per l’uomo.
  • Alimentazione: La canapa è una delle uniche due piante al mondo i cui semi oligominerali contengono proteine da cui l’essere umano è in grado di ricavarne sia tutti gli acidi grassi essenziali Omega-3 (presenti anche nel pesce e nelle noci), sia l’acido gamma-linolenico, Omega-6, ad alto contenuto di fibre, vitamine B1 e B2 e Potassio.
    “I semi di canapa sono tra le fonti di proteine più complete in natura.”
    Un uso costante aiuta a tenere basso il colesterolo ed i trigliceridi nel sangue.
    Con essa è possibile realizzare qualsiasi tipo di alimento o bevanda, tra cui pasta, olio, semi, erbe per tisana, birre, pane e così via.
  • Plastica: La canapa può sostituire i prodotti petrolchimici e consentire la realizzazione di plastiche biologiche e biodegradabili non dannose per l’ambiente o gli esseri viventi.
  • Medicina: La Cannabis ha proprietà analgesiche, ansiolitiche, antipsicotiche, antinfiammatorie, antiossidanti, antispasmodiche, antiemetiche, antimicotiche, antimutagene, antibiotiche, sedative, euforizzanti, immunitarie, citoprotettive.
  • Cosmesi: Grazie agli antiossidanti, agli acidi grassi Omega-3 / 6 e date le caratteristiche oligominerali dei semi, in grado di penetrare con semplicità e naturalezza nel corpo, i prodotti realizzati con la canapa sono tra i più indicati per qualsiasi tipologia di trattamento.
  • Edilizia: Realizzazione di mattoni e pannelli isolanti di qualità superiore in resistenza, isolamento termico, isolamento acustico, leggerezza e facilità di lavorazione, con ingenti risparmi in elettricità, acqua e gas.

L’Italia questo lo aveva capito bene, dato che fino agli anni 40′ era il secondo produttore mondiale di canapa, dopodiché la storia è testimone di un accanimento forzato, che ha visto prevalere i prodotti petrolchimici incisivi in modo negativo sull’ambiente e su di noi, i cui effetti si rivelano nelle malattie che purtroppo conosciamo tutti.

Potrei parlarvi anche della storia di questa pianta visto il mio accenno agli anni 40′ d’Italia, ma lo farò nel prossimo articolo, spero che sia stato stimolante seguire questo testo e che possa aprirvi la mente rispetto alla considerazione che per decenni è stata attribuita a questa pianta.

Post a Comment

canapa-legale-o-cannabis-una-pianta-miracolosa